Lo scrittore.

Condividerò con voi una parte dei miei pensieri perché so di non essere l'unico che ama il freddo, ascolta buona musica oppure adora guardare film horror da solo.

0241

Scrivo a te che prima o poi leggerai queste righe, scrivo a te che sicuramente stai passando un brutto periodo ma, scrivo anche a te, che sei felice come mai, che non desideri altro che due minuti in più con la morosa.
Beh, queste sono le parole della melanconia. Penso spesso ai momenti passati con lei, ai momenti in cui i suoi occhi verdi erano il mio unico universo ed io ero l’unico abitante di questo. Penso a come stavamo abbracciati per decine di minuti, in silenzio, senza direi una parola, momenti in cui regnava l’amore, momenti che sembravano infiniti. 
Ma il destino non è amico di tutti, il destino si diverte giocando con le nostre anime. Ci prende, ci mescola e poi ci lancia sul grande tavolo della vita, così noi diventiamo delle semplici carte da gioco. Sta ai grandi giocatori trovare le coppie vincenti, l’unico problema è che il gioco non si ferma mai, le carte girano sempre…